BENVENUTI ALLA CANTINA DI SARNA 

Tra Faenza e Brisighella su una strada che attraversa campi di peschi, albicocchi, prugni e vigneti si trova il Ristorante Trattoria La Cantina di Sarna.  Un tempo era una piccola bottega di alimentari, oggi porta in tavola i piatti della tradizione romagnola come la pasta all’uovo tirata al mattarello, un’ottima piadina, dolci rigorosamente fatti in casa e tante altre specialità della cucina tipica di Romagna.  

Ingredienti semplici e menu dedicati ad ogni stagione, per seguire lo scorrere lento del tempo, come una volta.
La Cantina di Sarna è il Ristorante Trattoria con cucina della tradizione romagnola. Scopri il sapore autentico della Romagna: pasta al mattarello, piadina fatta in casa, salumi e formaggi a km0, specialità stagionali e carni alla brace.  

                             RISTORANTE

                                                   LA SALA con camino e il verde pergolato 
Divider Background

menu

AD ogni stagione le sue specialita' 
Divider Background

i dintorni

le dolci colline di romagna
Thumbnail Thumbnail

Immergetevi  nei panorami delle nostre colline
tra arte, storia e cultura


A 6km si trova uno dei borghi più suggestivi e romantici d’Italia: Brisighella. Arrivando sarete accolti dalle sue famose “tre torri”: la rocca manfrediana (risalente al 1300), il santuario del Monticino (datato  1700) e la torre detta dell'Orologio.  Lasciate l’auto in uno dei parcheggi appena fuori dal centro e avventuratevi a piedi nel cuore di questa cittadella medievale. Splendida l’antica Via degli Asini,una vera e propria strada sopraelevata e illuminata grazie ad aperture ad arco, un tempo utilizzata per ricoverare il bestiame.

A 1km da Brisighella non potete perdervi la Pieve di San Giovanni in Ottavo, detta Pieve del Tho.
La pieve è una delle pievi romaniche più importanti e meglio conservate della Romagna: il suo nome deriva dalla posizione in corrispondenza dell’ottavo miglio della Via Faventina, strada di collegamento tra Faenza e Firenze la cui esistenza è documentata a partire dall’età romana dalle fonti itinerarie e dai rinvenimenti archeologici. La sua magnifica cripta è il cuore antichissimo di questo luogo.

Continuando sulla statale 302 si arriva a Faenza, la città della ceramica. Concedetevi qualche ora ad ammirare gli ampi spazi della Piazza della Libertà e Piazza del Popolo ed entrate nella Cattedrale di San Pietro, una delle massime espressioni dell’arte rinascimentale in terra di Romagna. Imperdibile anche il Museo Internazionale della Ceramica che raccoglie i massimi esempi dell’arte maiolica di tutto il mondo e di tutte le epoche storiche.